L’ANGELO CHE SCESE A PIEDI DAL MONTE ROSA
sabato 8 aprile - ore 18,00 Sala degli Stemmi

Ultimo appuntamento per questa stagione di Leggere le Montagne, un'iniziativa della Biblioteca Nazionale CAI e del Museo Nazionale della Montagna con la collaborazione della Città di Torino e del Club Alpino Italiano, tutto dedicato alla vita di Antonio d’Enrico, detto Tanzio da Varallo, pittore di Alagna Valsesia vissuto tra la fine del Cinquecento e l'inizio del Seicento.
Nel suo romanzo L'angelo che scese a piedi dal Monte Rosa Alberto Paleari racconta, con toni talvolta picareschi, l’ambiente artistico e la vita quotidiana, l’amore e le passioni di un uomo e un artista vissuto nel ducato di Milano, sotto il dominio spagnolo, che iniziò la sua formazione nella bottega di famiglia, per poi proseguirla a Roma e Napoli e infine tornò a Varallo per affrescare le cappelle del Sacro Monte e varie chiese in Valsesia, Ossola e Novarese.
Alberto Paleari, guida alpina nel Gruppo dell'Ossola dal 1977 e scrittore, già autore di guide, di alcuni romanzi sull'alpinismo e della sua autobiografia, si è cimentato questa volta in un'opera a cavallo tra la biografia d'artista e il romanzo storico dal quale emerge un affresco su un'epoca particolarmente travagliata e densa di eventi e sul mondo artistico italiano del '600 al confine tra manierismo e barocco.





Indietro
Esporta in formato PDF

Subscribe to Newsletter
If you want to receive newsletters from the Museo Nazionale della Montagna, indicate here your e-mail
E-mail

Read the information about privacy
 

Send