Post Water Choreography Project
01/02/2019 - 03/03/2019

OPEN CALL

MARINELLA SENATORE
Post Water Choreography Project


3 marzo 2019, dalle ore 15.30 alle ore 17.00
Perforamance
Fiume Po, in prossimità del Ponte Vittorio Emanuele I, Torino


Nell’ambito del public program della mostra Post-Water, a cura di Andrea Lerda, Marinella Senatore presenta una performance inedita sul tema dell’acqua. Il progetto rientra all’interno di The School of Narrative Dance, pratica che si basa sull’idea di storytelling come esperienza che può essere esplorata coreograficamente, sull’apprendimento non gerarchico, sull’auto formazione e sulla creazione di una cittadinanza attiva attraverso l’educazione informale. L’evento, dal forte impatto emozionale e concettuale, si svolgerà sul fiume Po, in prossimità del Ponte Vittorio Emanuele I e nelle aree limitrofe.
In Post Water Choreography Project, Marinella Senatore coinvolge musicisti, ballerini, cantanti e figure che appartengono al mondo dell’acqua come sportivi che praticano kayak, canoa, canottaggio e nuoto, oltre a numerosi altri partecipanti.

Il Museo Nazionale della Montagna di Torino pubblica un’open call per partecipare alla performance di Marinella Senatore. L’invito a partecipare è rivolto a danzatori, musicisti, ginnaste ritmiche e chiunque voglia esprimere attraverso il corpo una narrazione pur non avendo esperienze specifiche. Altri soggetti che si ricercano sono: gruppi di Pilates, meditazione, majorettes, cheerleaders, runners, ciclisti che vogliano partecipare alla parata in movimento. Sono inoltre benvenute tutte le persone che desiderino semplicemente camminare insieme ai protagonisti dell’evento durante la performance.
Per maggiori informazione e per candidature rivolgersi a: studiomarinellasenatore@gmail.com.



L’evento rientra all’interno della programmazione degli eventi paralleli alla mostra Post-Water, una riflessione su un tema di grande urgenza collettiva: l’acqua. Il progetto si inserisce all’interno di un momento storico in cui l’impatto antropico sta effettivamente portando alla luce gli effetti della carenza del senso di responsabilità e di sostenibilità della società globale.
Attraverso un approccio semantico quanto mai attuale - attraverso una trentina di opere di artisti internazionali, grazie al prestito da parte di Istituzioni come il Castello di Rivoli-Museo d’Arte Contemporanea, il MAMbo-Museo d’Arte Moderna di Bologna, il Vejle Kunstmuseum e la Collezione La Gaia di Busca, e mediante il dialogo con la collezione del Museomontagna - la mostra compie una riflessione su quella che Amitav Ghosh ha definito come l’era della “Grande Cecità” e sulla necessità di agire.






Il public program è organizzato con il sostegno di
COMPAGNIA DI SAN PAOLO



Per ulteriori informazioni relative alla mostra e al public program:
MUSEO NAZIONALE DELLA MONTAGNA, TORINO
Piazzale Monte dei Cappuccini 7
Tel. 011.6604104 / stampa.pr@museomontagna.org / www.museomontagna.org

 





Indietro
Esporta in formato PDF

Subscribe to Newsletter
Si vous souhaitez recevoir des bulletins d'information du Museo Nazionale della Montagna, indiquez ici votre adresse e-mail
E-mail

Règles de confidentialité
 

Envoyer